Come si esegue una seduta di ipnosi

Per indurre un soggetto in stato ipnotico è indispensabile ottenere la sua collaborazione.

Sono più recettivi coloro che hanno maggiore inclinazione all’immaginazione e ai sogni ad occhi aperti.

Si chiede al paziente di concentrarsi su un punto o su qualunque cosa che attiri la sua attenzione.

Il punto di fissazione che non sempre è qualcosa di esterno, può essere anche qualcosa di interno (es. una sensazione, una parte del corpo). Le sedute ipnotiche vengono registrate e poi riesaminate insieme al paziente perché costituiscono importante materiale terapeutico.

Durante la seduta può verificarsi il fenomeno della regressione d’età, ci si dimentica del presente e ci si proietta nel passato, rivivendo antichi episodi in modo da aiutare a far luce sull’origine di sofferenze apparentemente inspiegabili.

Le tecniche di gestione dell’ipnotismo, vengono utilizzate specialmente in ambito terapeutico; si è passati dalle tecniche che cercavano di indurre rilassamento e sonno, dalle suggestioni dirette alla eliminazione dei sintomi, alle tecniche di visualizzazioni guidate e di regressioni di età, fino alla definizione e rielaborazione delle dinamiche inconsce per finalità psicoterapeutiche.

Le tecniche elaborate nel tempo sono state verbali, gestuali, attive, passive, di tensione, di rilassamento, dirette, indirette, mascherate, esplicite, accompagnate da comunicazioni visive, tattili, sonore e posturali.

L’ ipnotista deve avere ben chiaro e ben definito l’obiettivo da raggiungere, ossia qual è l’idea che deve esprimersi plasticamente, qual è il comportamento da realizzare e qual è la rappresentazione mentale che li definisce in maniera adeguata.

Durante la seduta, l’ipnoanalista può insegnare ad accedere alla parte inconscia della mente attraverso semplici esercizi di rilassamento psicofisico. Inoltre, con l’aiuto dell’immaginazione guidata potrà mettere il paziente in contatto con i ricordi ed il loro contenuto emozionale in modo facile e comodo.

Dopodichè, l’ipnoanalista aiuterà ad affrontare reazioni emotive, abitudini, atteggiamenti e convinzioni inconscie che hanno avuto origine nel passato ma che influenzano sempre automaticamente il comportamento.

Una volta che il passato è stato così elaborato, un nuovo modo di pensare più costruttivo ed ottimista emergerà in maniera naturale. Questo processo non solo riduce i livelli di stress in maniera considerevole, ma consente di realizzare una vita più appagata, sia a livello personale che professionale. L’utilizzo dell’Ipnosi, nell’analisi della psiche, consente l’accesso ai ricordi, e alle emozioni ad essi associate, in maniera più diretta rispetto ad una comunicazione verbale a livello cosciente, accellerando in maniera considerevole la risoluzione terapeutica.

Tag: