081 579 33 30 340 53 92 770

Posturologia

Concetto di postura

La postura valuta non solo la statica normale di un soggetto nello spazio, ma anche il suo atteggiamento rispetto all’ambiente, per cui essa deve essere considerata come:

– Il risultato dell’integrazione tra psiche e soma

– La comunicazione extra-verbale indipendente dalla volontà

– L’interazione tra ciò che si vuole comunicare e quello che il corpo può esprimere.

Il suo fine ultimo è il mantenimento dell’equilibrio (funzione antigravitaria) sia in condizioni statiche che dinamiche, il controllo della gravità e il mantenimento della stazione eretta, l’equilibrio nei movimenti, l’assenza di tensioni e del dolore.

Una corretta postura dipende da fattori neurofisiologici, biomeccanici, psicoemotivi e relazionali, per cui l’insieme di: informazioni periferiche corrette, tono muscolare adeguato ( da giusta organizzazione neurologica), determina una postura normale.

Utilità della posturologia

Nel caso di patologie di prevalente interesse dell’apparato osteo-articolare ( cervicalgie, dorsalgie, lombalgie, sciatalgie, coxalgie, gonalgie, tendiniti etc..), è corretto valutare questi sintomi   senza estrapolarli  dal contesto generale del paziente, ma  cercando di farli  rientrare nella sua complessità patologica.

Nel caso di artrosi,  scoliosi,  discopatie, ernia discale, la causa è da ricercare  nel perdurare di  tensioni muscolari e tendinee non corrette,  di alterati movimenti di torsione dei corpi vertebrali,  sostenuti da uno squilibrio posturale.

L’immediato intervento sul sistema tonico posturale, con una sua  riprogrammazione globale, può essere un utile mezzo di prevenzione e cura.

Elementi di una giusta postura

  1. La forza di gravità
  2. Il feedback afferenze – efferenze recettoriali
  3. La struttura artro-mio-fasciale

Dal punto di vista neurofisiologico, la postura è una modulazione del tono muscolare, risultato di una complessa serie di processi psiconeurofisiologici all’interno di un sistema di tipo cibernetico (Sistema tonico posturale).

Il Sistema tonico posturale ha un ruolo fondamentale affinchè  il nostro equilibrio sia costantemente mantenuto ed  è necessario che i diversi recettori che ad esso appartengono (occhi, piedi, recettori cutanei, denti e articolazione temporo-mandibolare ), siano integri.

La sola alterazione di uno di essi, può determinare  un disequilibrio posturale che  il sistema tonico posturale è in grado di tamponare; ma nel caso di alterazione di due o più recettori, possono comparire manifestazioni dolorose che devono essere risolte con la correzione dei recettori alterati.

Piani di una statica normale:

 

PIANO SAGITTALE

L’asse del corpo passa per:

  •  Apice del cranio;
  •  Apofisi C2;
  •  Corpo vertebrale L3;
  •  Si proietta al suolo al centro del quadrilatero di sostegno;
  •  I piani scapolare e gluteo sono allineati;
  •  Nell’adulto la freccia lombare deve essere di 3 dita, la freccia cervicale di 4 dita.

PIANO FRONTALE

Tutte le differenti linee devono essere orizzontali:

  • bi-pupillare
  • bi-tragalica
  • bi-mamillare
  • bi-stiloidea
  • bi-scapolare
  • cintura pelvica

PIANO ORIZZONTALE

Nel soggetto normale non esiste alcuna rotazione a livello delle cinture scapo- lare e pelvica.

 

Link: https://it.wikipedia.org/wiki/Posturologia

Prenota ORA una Visita Specialistica c/o il Ns. Studio Medico di Napoli

Richiedi subito informazioni su questo servizio

Compilare il form sottostante esponendo la propria richiesta.

CONTATTACI SUBITO

Tel. Fisso

Cellulare

WhatsApp

E-Mail