081 579 33 30 340 53 92 770

Cellulite e adiposità localizzata

Cellulite e adiposità localizzata

Le problematiche dovute alla cellulite e adiposità localizzata, vengono trattate, presso il N/s Studio con le seguenti metodiche:

1) Cavitazione medica

2) Criolipolisi

3) Radiofrequenza mono/bipolare

4) Radiofrequenza multipolare associata a vacuum e luce infrarossa

5) Laserlipolisi

Tutte queste tecniche possono essere visualizzate, andando nella Home (pagina iniziale), e cliccando sulla tecnica desiderata, nella rubrica: “Nostre competenze”.

Cellulite

Molte donne soffrono di questo problema che, oltre ad essere di tipo estetico, deve essere considerato una “vera e propria malattia”.

Essa è intesa come un’alterazione funzionale e morfologica delle cellule adipose e dell’ambiente circostante, con aumento del numero e della consistenza delle fibre collagene che “strozzano” gli adipociti.

E’ una reazione del connettivo a carico di zone ormonalmente predisposte, quale tentativo difensivo dell’organismo ma tale da modificarne la sua struttura.

E’ un tentativo di difesa del connettivo nei confronti di sostanze tossiche che non sono state eliminate, che si accumulano per problemi circolatori o per alterazioni dei meccanismi di drenaggio emuntoriale.

Forme di cellulite

Si possono osservare tre stadi evolutivi di cellulite:

  • Cellulite compatta: granulosa al tatto e aderente ai piani sottostanti, che non si modifica con la postura; provoca un piccolo dolore. E’ frequente nelle donne giovani anche se magre, in buono stato fisico e con muscoli tonici. Sede preferenziale sono i glutei, la faccia posteriore e laterale delle cosce, la faccia interna del ginocchio.
  • Cellulite molle: di vecchia data, grave, che varia di forma e di sede secondo la posizione del soggetto; poco dolorosa, è frequente nelle donne oltre i 40 anni, in genere obese, con muscolarità atonica.
    Può essere l’evoluzione della forma precedente. Le sedi più frequenti sono la faccia anteriore e interna delle cosce e della parte superiore delle braccia. Spesso presenti le smagliature (alterazione o l acerazione delle fibre elastiche della cute).
  • Cellulite edematosa: spesso iniziale, pastosa per edema dei tessuto, dolente al tatto, varici, diffuse ectasie e fragilità dei capillari, stasi venosa e gonfiori; a volte vere flebiti. E’ in genere molto dolorosa e presente soprattutto ai polpacci e alle caviglie.

Come si cura la cellulite?

Sicuramente non bisogna affidarsi ai rimedi del fai-da-te (creme, gel, spray, pillole dimagranti, o servendosi di apparecchiature acquistate per TV etc….) senza che ci sia il diretto controllo da parte di un medico.

Poichè la cellulite non è un semplice inestetismo cutaneo ma è una malattia, bisogna affidarsi a medici esperti che possano affrontare il problema seriamente ed in modo olistico.

Importante è fare una corretta diagnosi in quanto, alla base della cellulite, possono esserci alterazioni ormonali, stati tossici, deficit di eliminazione di tossine, problemi posturali, disbiosi intestinali (frequente la candidosi intestinale), disturbi circolatori etc…

Sottoporsi a massaggi estetici e a sedute di linfodrenaggio è un buona modo per drenare liquidi, tossine e diminuire il senso di gonfiore e pesantezza alle gambe, ma uno dei metodi più efficaci per combattere la cellulite è la mesoterapia praticata con rimedi omotossicologici (biomesoterapia), scelti secondo i sintomi ma soprattutto facendo un inquadramento omotossicologico e sottoponendo il paziente a test di EAV o kinesiologici per evidenziare eventuali intolleranze alimentari o per fare una precisa scelta dei rimedi quanto più individuale possibile.

Anche un inquadramento posturale è importante perché una postura alterata può determinare, per un cattivo appoggio plantare, un cattico ritorno venoso con conseguente stasi e disturbi del circolo.

Negli ultimi tempi si stanno affermando nuove metodiche terapeutiche mediante apparecchiature con varie caratteristiche:

  • Ultrasuoni a bassa frequenza ( cavitazione )(vedi voce Cavitazione Medica)
  • Radiofrequenza tripolare
  • Effetto “squeezy” (spremitura o microcompressione e decompressione dell’adipocita)

Dopo agni seduta va sempre effettuato un trattamento linfodrenante e farmacologico.

Come viene curata la cellulite nel N/s Studio

Essendo a genesi multifattoriale, bisogna prima fare una diagnosi; successivamente il paziente viene sottoposto a tecniche terapeutiche in relazione alla sua patologia di fondo:

1) Disintossicazione attraverso un regime alimentare corretto

2) Linfodrenaggio manuale

3) Riflessologia plantare

4) Elettrolipolisi a 12 aghi

5) Bio-mesoterapia con uso di rimedi lipolitici (sciolgono i grassi), vascolari (miglioramento della circolazione venoso/linfatica) e di riequilibrio dell’assetto ormonale.

6) Cavitazione medica applicata all’elettrolipolisi ed alla mesoterapia omotossicologica (vedi voci relative)

7) Laserlipolisi

8) Criolipolisi

9) Drenaggio connettivale, degli emuntori per smaltire il “surplus” di tossine mobilizzate con la biomesoterapia

8)Terapia di accompagnamento alla bio-mesoterapia per patologie concomitanti o pregresse

9) Terapia di fondo (omeopatica) costituzionale

10) Approccio ad eventuali malattie pregresse e/o concomitanti

Il trattamento biomesoterapico consiste nell’iniettare, in punti particolari sottocute o per via intradermica, piccole quantità di farmaci omeopatici e omotossicologici in soluzione.

L’azione è fisica e chimica (dovuta sia al punto di somministrazione, per stimolo agopunturistico, che all’azione terapeutica specifica dei farmaci iniettati. In questo modo, le capacità terapeutiche delle due metodiche si potenziano reciprocamente.

Vantaggi della bio-mesoterapia:

assenza di reazioni allergiche
assenza di effetti tossici
personalizzazione della terapia (valutata anche kinesiologicamente)

Vengono equilibrati i seguenti sistemi:

Sistema circolatorio: si usano rimedi come Aesculus e Hamamelis per la patologia vascolare venosa (stasi venose, varici, tromboflebiti), Solanum Compositum (rivitalizzazione cellulare attraverso un miglioramento dell’ossigenazione).
Sistema ormonale: Hormeel (riequilibrio del sistema ormonale), Lilium compositum (problematiche ginecologiche).
Drenaggio: Galium Heel (azione disintossicante mesenchimale), Lymphomyosot (drenante del sistema linfatico), Coenzyme compositum (riattivante i sistemi enzimatici bloccati dalle tossine), Ubichinon compositum (miglioramento della fosforilazione ossidativa e azione antiossidante contro i radicali liberi).
Lipolisi: Graphites Hom. (azione lipolitica specifica sulle cellule adipose), Adeps suillus (cellulite e adiposità), Fucus vesiculosus injeel (azione lipolitica), Fucus compositum (lipolisi + stimolazione della tiroide).
Tonificazione e rassodamento: Funiculus Umbilicalis suis injeel (azione rivitalizzante), Embryo Totalis suis injeel (rivitalizzazione e miglio-ramento del microcircolo), Cutis suis injeel (specifico necessario per un riequilibrio funzionale della pelle).

CONTATTACI SUBITO

Tel. Fisso

Cellulare

WhatsApp

E-Mail