Cosa cura l’auricoloterapia

Con questo tipo di terapia si possono curare patologie sia funzionali che organiche, prevenire processi infiammatori, ridurre in modo rapido sintomatologie dolorose (artrosi, distorsioni, spasmi, algie uterine etc..); ha scarsi o quasi nulli effetti collaterali tranne quella di una sensazione più o meno spiacevole nell’atto di infissione dell’ago ed è sicuramente una tecnica dai grandi vantaggi e dai pochi limiti con efficacia curativa duratura.

Essa viene usata anche nelle diete dimagranti quando c’è necessità di perdere peso.

Molto usata nelle forme ansiose e nei disturbi della postura.

Le maggiori indicazioni si hanno nelle:

  • Patologie ortopediche: artrosi della colonna (cervicale, dorsale, lombare), artrosi di anca, ginocchio e caviglia; periartriti scapolo-omerali, epicondiliti, tunnel carpale e tarsale, tendiniti, lombalgie, lombosciatalgie, metatarsalgie, artriti, patologie traumatiche, distorsioni della caviglia etc…
  • Patologie neuro-psichiatriche: nevriti, nevralgie del trigemino, cefalee, vertigini, insonnia, ansia, depressione.
  • Patologie gastro-intestinali: gastriti, coliti, stipsi.
  • Patologie respiratorie: riniti, asma, dispnea, allergie respiratorie.
  • Patologie ginecologiche: disturbi del ciclo mestruale, dismenorree, amenorre, disturbi della menopausa.
  • Utile per determinare analgesia in caso di estrazioni dentarie ed altri interventi chirurgici in pazienti allergici agli analgesici o per i quali l’anestesia classica può essere pericolosa.