081 579 33 30 340 53 92 770

Tens e Magnetoterapia

TENS  ( “Transcutaneous-Electrical-Nerve-Stimulation” – stimolazione elettrica nervosa transcutanea).

E’ una stimolazione  che prevede  un elettrostimolatore che emette impulsi elettrici che stimolano i nervi attraverso la cute.

E’  una metodica di uso comune soprattutto in ambito fisioterapico, con finalità analgesico-antalgiche di estrema efficacia, di facile utilizzo e a basso costo.

La semplicità della Tens ne consente l’utilizzo anche a domicilio da parte del paziente per l’intero ciclo terapeutico.

La tecnica prevede l’applicazione di placche elettroconduttive sulla cute, che convogliano  particolari impulsi elettrici  eccitanti solo le fibre nervose della sensibilità tattile situate sotto la pelle.

Gli impulsi nervosi così prodotti, attraverso i nervi sensoriali, risalgono verso il midollo spinale bloccando a questo livello “la porta di ingresso al dolore” (teoria del gate control).

Indicazioni della TENS:

L’uso della TENS è particolarmente utile nella Terapia del Dolore.

E’ controindicata nei portatori di stimolatori cardiaci e donne in stato di gravidanza o allattamento; soggetti con turbe del ritmo cardiaco;
ferite, piaghe.

E’ indicata nella risoluzione di molte patologie osteo-mio-articolari, dei tendini, dei legamenti e neuronali.

  • Artrosi
  • Affezioni muscolari dolorose
  • Nevriti
  • Radicoliti (sciatalgia, cruralgia etc.)
  • Dolore cronico muscolo-scheletrico
  • Nevralgie

MAGNETOTERAPIA

La Magnetoterapia è una tecnica che, spesso, affianca la Tens.

Essa utilizza energia elettromagnetica ed è indicata nei casi in cui sia necessario stimolare la rigenerazione dei tessuti dopo eventi lesivi di varia natura.

Azione della Magnetoterapia con Tens:

I campi magnetici sul corpo umano potenziano le difese dell’organismo determinando ripolarizzazione elettrica delle membrane cellulari; essi hanno azione antistress, rigenerano le cellule lese,  promuovono un’accelerazione di tutti i fenomeni riparativi con azione biorigenerante, antinfiammatoria, antiedematosa e antalgica.

L’azione della magnetoterapia sulle singole cellule del corpo umano, è quella di “ricaricarle” di energia nei casi in cui il loro potenziale elettrico sia inferiore al normale ( -55 a -90 mV).

Più basso è questo differenziale di potenziale e più bassa è la vitalità della cellula.

In caso di lesioni e malattia, le cellule circostanti l’area interessata, perdono parte della loro carica elettrica, per cui  la magnetoterapia può reintegrare la parte di carica persa (biostimolare).

Campi magnetici:

Si suddividono in: campi magnetici costanti e campi magnetici pulsati (variabili nel tempo).

Campi magnetici costanti: generati da magneti permanenti o da elettromagneti in cui scorre una corrente continua costante. I magneti permanenti hanno azione nei dolori muscolo-scheletrici, sia di origine infiammatoria che traumatica. Il campo magnetico generato è molto alto, da 3000 a 10.000 Gauss.

Campi magnetici pulsati: si distinguono in campi elettromagnetici a bassa frequenza (da l a 3000 Hz) e ad alta (oltre il MHz).

  • Bassa frequenza: hanno effetti biologici positivi e sono indicati soprattutto nel trattamento di fratture ossee e di malattie a carattere infiammatorio e cronico-degenerativo.
    Benefici: buona penetrazione nei tessuti, mancanza di effetti nocivi, effetti termici trascurabili.
  • Alta frequenza: impiegano frequenze comprese tra 1-300 MHz,  pulsanti da 5 a 600 volte al secondo e mantenute ad una potenza di pochi Watt. Essi  non producono alcun significativo aumento di temperatura nei tessuti trattati.

 

Prenota ORA una Visita Specialistica c/o il Ns. Studio Medico di Napoli 

Richiedi subito informazioni su questo servizio

Compilare il form sottostante esponendo la propria richiesta.

CONTATTACI SUBITO

Tel. Fisso

Cellulare

WhatsApp

E-Mail